www.strumentazioneelettronica.it

resultsUrl="https://www.strumentazioneelettronica.it/risultati-ricerca/"

Productronica 2019La fiera di Monaco di Baviera era di nuovo affollatissima in occasione delle manifestazioni Productronica 2019 e Semicon Europa, che hanno raccolto la comunità di chi quotidianamente è coinvolto nella fabbricazione di dispositivi e sistemi elettronici.

Presenti anche alcune delle principali aziende fornitrici di strumentazione di misura e collaudo, oltre a una vasta rappresentanza di aziende più piccole specializzate in particolari prodotti e applicazioni.

Tante le novità, a partire da quelle destinate al settore automobilistico, che si trova in questo contesto storico ad numerose sfide tecnologiche e commerciali, in primis la convivenza sicura tra un sempre maggior numero di dispositivi elettronici a 'rischio di interferenza reciproca' e l'esigenza di abbattere i costi di collaudo di componenti sofisticatissimi, per renderli compatibili con le esigenze del mercato di massa.

Prevenire è meglio che curare

Identificazione interferenze con strumento Rohde & SchwarzIl tema dell'interferenza elettromagnetica riguarda anche l'organizzazione stessa delle fabbriche, che sempre più spesso ricorrono all'utilizzo di reti wireless al loro interno, a partire delle ultime generazione di reti Wi-Fi e cellulari, per interconnettere le apparecchiature di produzione nell'ambito della trasformazione delle organizzazioni produttive secondo i canoni di Industria 4.0.

In questo ambito Rohde & Schwarz ha illustrato una serie di soluzioni pensate per prevenire l'interruzione dei sistemi di comunicazione wireless.

PUBBLICITÀ

Con gli analizzatori di spettro portatili come il modello Spectrum Rider FPH o il localizzatore di interferenze RF MNT100, le aziende produttive possono facilmente rilevare le eventuali interferenze radio che potrebbero manifestarsi all'interno delle loro fabbriche e impianti.

Per valutare preventivamente la copertura di una rete wireless o ricavare informazioni dettagliate sulle prestazioni a radiofrequenza che si possono ottenere da una rete, una soluzione interessante è rappresentata dagli scanner per eseguire delle campagne di misura su veicolo (test drive) o a piedi (walk test) nella zona di interesse utilizzando gli strumenti della famiglia R&S TSMx.

Inoltre, grazie a dei sistemi di misura puntuali della copertura delle rete e della qualità di ricetrasmissione basati sull'utilizzo di smartphone opportunamente equipaggiati con le app Qualipoc Android, è possibile ottimizzare la qualità del servizio di una rete all'interno di una fabbrica intelligente effettuando analisi realistiche che riproducono i casi di utilizzo reali.

EMC Lab KeysightPer aiutare in particolare i costruttori di automobili e i loro fornitori di componentistica a prevenire problemi legati alle interferenze elettromagnetiche, Keysight ha ulteriormente ampliato la sua gamma di servizi potenziando l'infrastrutture del laboratorio EMC situato nei pressi della sua sede Böblingen.

Keysight non solo 'affitta' a terzi l'utilizzo del laboratorio per effettuare le prove di immunità, ma si propone come partner a vari livelli degli attori del settore automobilistico per sviluppare congiuntamente una strategia efficace di prevenzione delle interferenze e certificazione della compatibilità elettromagnetica, anche negli scenari più complessi.

Inoltre, la multinazionale americana ha investito nello sviluppo di una piattaforma di test dedicata alla prevenzione degli attacchi informatici all'elettronica delle automobili connesse (Automotive Cybersecurity Penetration Test Platform), che permette di riprodurre in laboratorio tutte le tipiche tipologie di attacco informatico, sia tramite rete cablata, sia tramite rete wireless, che le automobili di oggi e del futuro saranno necessariamente costrette ad affrontare.

Software e Smart Manufacturing

Trasformare la nostra offerta di prodotti hardware in soluzioni basate sul software, con un sempre maggior contenuto di servizi.

Così Siegfried Gross sintetizza la strategia di Keysight, di cui è General Manager responsabile delle attività nel settore Automotive and Energy.

Un'esempio significativo degli investimenti di Keysight nelle soluzioni software è rappresentato dall'ulteriore ampliamento della sua piattaforma PathWave, con l'introduzione di di PathWave Munfacturing Analytics, una soluzione che semplifica la raccolta e l'analisi avanzata dei dati raccolti dalle macchine di collaudo automatico per migliorare le prestazioni delle fabbriche nell'ottica Industria 4.0.

PathWave Manufacturing Analytics è il punto d'incontro tra la scienza della misura e la scienza dell'analisi dei dati.

PathWaye Manufacturing AnalyticsLo spiega Derek Ong, Industry 4.0 Program and Planning Manager di Kesyight, che aggiunge come in molte fabbriche a tutt'oggi l'unico strumento di integrazione usato da tecnici e gestori di impianti produttivi sia ancora lo scambio di fogli Excel.

Con PathWave Munfacturing Analytics, Keysight si propone di aiutare i clienti a fare un salto di qualità verso l'ottimizzazione della produzione usando tecniche predittive, semplici da utilizzare e che hanno tempi di ritorno dell'investimento molto rapidi.

L'angolo del Made in Italy

L'italiano è una lingua molto parlata a Productronica, non solo per la cospicua presenza di connazionali tra i visitatori, ma anche per la partecipazione di una pattuglia di aziende pronte a confrontarsi con il mercato mondiale del collaudo automatico di schede elettroniche di ogni genere, come Alfamation, Seica e Spea.

Un esempio particolarmente interessante di creatività applicata all'innovazione è il tester optomeccatronico ad attuatori mobili T100 presentato da Spea.

Si tratta di un sistema automatico di collaudo ad progettato per calibrare e verificare le funzionalità di qualsiasi tipo di dispositivo, modulo o prodotto con funzioni elettroniche, ottiche e meccaniche, utilizzando le più avanzate tecnologie in campo microelettronico, micromeccanico, micro-ottico, sensoristico e MEMS.

Il tester T100 può essere equipaggiato con varie tipologie di strumenti e attuatori in grado di effettuare calibrazioni, test elettrici, test meccanici e test ottici, il tutto sulla stessa macchina e senza necessità di attrezzature specifiche.

Oltre alle aziende italiane specializzate in macchine per il collaudo automatico, erano presenti anche integratori di sistema specializzati, come la società umbra CBL Electronics, che presentava le sue soluzioni di collaudo dedicate all'avionica e la piemontese Tecna, che a partire dalla produzione di fixture e attrezzature di collaudo si sta evolvendo verso la realizzazione di sistemi completi.

Infine, la lombarda Maxder Group ha colto l'occasione della fiera Productronica per presentare la più recente offerta di arredamento industriale completa di una ricca gamma di soluzioni per l'allestimento di laboratori e banchi di lavoro ESD.

Fiere e Seminari