www.strumentazioneelettronica.it

resultsUrl="https://www.strumentazioneelettronica.it/risultati-ricerca/"

Chiede Francesco:

E' possibile generare una forma d'onda arbitraria partendo da un file dati acquisito tramite un registratore di eventi?

In pratica vorrei poter dare in input allo strumento la mia forma d'onda acquisita e ottenere in uscita il corrispondente segnale da poter poi condizionare con un amplificatore e filtri vari.

Risponde Dr Volt

E' certamente possibile e sono diverse le soluzioni sul mercato che lo permettono con una certa flessibilità.

Per esempio, per il generatore di forme d'onda arbitrarie e rumore Agilent 81150A, è disponibile il corrispondente software per PCIntuiLink Waveform Editor for 81150A, mediante il quale si può caricare un file in formato .csv e poi inviarlo alla memoria arbitraria della sorgente.

Il file dati può essere poi usato come segnale d'uscita o come modulante.

PUBBLICITÀ

Interessante notare che il file di ingresso può essere importato in vari formati:

agilent intuilink import format

Come si può notare dalla tabella, IntuiLink Waveform Editor for 81150A è in grado di acquisire dati anche direttamente da un oscilloscopio; in questo modo è possibile riprodurre con continuità un fenomeno aleatorio catturato con l'oscilloscopio.

In modo simile (anche se con alcune limitazioni sui formati) è possibile operare anche con altre sorgenti Agilent della serie 332x0 (es. 33220A) con il relativo software Intuilink for Function / Arbitrary Waveform Generators.

 

Fiere e Seminari