www.strumentazioneelettronica.it

resultsUrl="https://www.strumentazioneelettronica.it/risultati-ricerca/"

E' questo il "tormentone" che dovranno sentirsi ripetere gli installatori di fibra ottica allorchè la normativa TIA/IEC-61300-3-35 sarà nei prossimi mesi definitivamente approvata e pubblicata.

La normativa prevede dei test specifici per verificare la pulizia dei connettori nei patch panel e nelle bretelle ottiche affinchè la sporcizia, polvere o grasso che si depositano durante la normale vita dei connettori non superi determinate dimensioni nelle varie zone: core, cladding, resina adesiva, ferula.

L'ispezione dei connettori della fibra ottica può apparire un'operazione superflua durante la manutenzione ordinaria che segue ad una corretta e pulita installazione.

Eppure, è dimostrato che l'estrazione e l'inserzione di bretelle, aggiunta alla polvere che normalmente si deposita sui connettori, produce effetti molto dannosi fino al punto di ridurre di vari dB il livello del segnale tramesso fino al limite di sensibilità dei ricevitori.

Appare chiaro che non è più sufficiente la normale ispezione con il microscopio palmare poiché sarà necessario ispezionare anche i connettori dei patch panel e rilasciare un report con i risultati ottenuti.

La necessità di utilizzare microscopi a sonda che possano rilasciare un rapporto di test diventerà sempre più un'esigenza primaria degli installatori di fibre ottiche.

*Responsabile di CNS srl (Communications Networks Systems), società presso la quale è possibile trovare un'ampia scelta di prodotti per l'ispezione e la pulizia dei connettori ottici.

Fiere e Seminari