www.strumentazioneelettronica.it

resultsUrl="https://www.strumentazioneelettronica.it/risultati-ricerca/"

Veicolo con telecamera SWIR di TriEye - copyright Dr. Ing. h.c. F. Porsche AGL'azienda israeliana TriEye è riuscita a realizzare una telecamera funzionante nello spettro SWIR (onde corte infrarosse) capace di vedere distintamente al buio e in condizioni di scarsa visibilità che verrà utilizzata per potenziare i sistemi di assistenza alla guida e nei veicoli a guida autonoma.

L'innovativa soluzione di TriEye è già stata scelta da Porsche come componente fondamentale per migliorare le capacità visive del veicolo, in particolare in condizioni meteorologiche avverse.

Le varie tipologie di sistemi di visione utilizzati in ambito automobilistico per l'assistenza alla guida (ADAS) o la guida autonoma possono sfruttare vari tipologie di sensore, telecamere classiche, lidar, telecamere a infrarossi e radar, ma anche quando si combinano questi varie tipologie di sensori la soluzione di percezione fa fatica a fornire risultati in condizioni di scarsa visibilità.

La telecamera basata sui sensori SWIR di TriEye è una soluzione pensate proprio per rispondere a questa sfida. SWIR è l'abbreviazione di Short Wave Infra-Red, ovvero lo spettro a infrarossi con lunghezza d'onda compresa tra 1-1,9 µm. Per riferimento, le telecamere standard di solito funzionano nello spettro della luce visibile con lunghezze d'onda tra 0,4-0,75 µm di spettro.

Spettro SWIR

PUBBLICITÀ

Lo spettro delle onde corte infrarosse è caratterizzato da un elevato coefficiente di penetrazione, che gli conferisce una capacità di 'super visione' in condizioni di bassa visibilità, come nebbia, buio, presenza di polvere e così via.

Negli ultimi decenni, nel settore della difesa e aerospaziale si sono utilizzate le telecamere SWIR per risolvere la sfida della bassa visibilità. Tuttavia, fino ad oggi, questa tecnologia è stata troppo costosa per le applicazioni di massa.

Infatti, la maggior parte delle telecamere SWIR esistenti è basata sensori a semiconduttore in InGaAs. L'InGaAs è però un materiale piuttosto esotico, difficile da produrre e lavorare, per cui le telecamere SWIR in InGaAs sono state tipicamente commercializzate ad un costo dell'ordine delle decine di migliaia di dollari.

Telecamera SWIR di TriEye per visione in condizioni di scarsa visibilitàLe attività decennali di ricerca portate avanti da TriEye hanno invece portato allo sviluppo di un fotosensore di immagini SWIR a basso costo realizzato tramite un processo CMOS, compatibile con le esigenze delle produzione in grandissima serie del mercato automobilistico.

Il fotosensore CMOS è l'elemento cardine della telecamere TriEye, che offre un campo visivi do 17°x12° o 46°x34° con una risoluzione di 1280x960 a 30 fps in un formato compatto di soli 3x3x2,5 cm, lente esclusa.

Fiere e Seminari