www.strumentazioneelettronica.it

resultsUrl="https://www.strumentazioneelettronica.it/risultati-ricerca/"

Oscilloscopio Agilent DCA-X 86100DAgilent Technologies ha presentato una nuova tecnica di misura applicabile alla sua famiglia di oscilloscopi a campionamento 86100D per analizzare i segnali ottici a larghissima banda destinati ai sistemi di comunicazione di muova generazione a con velocità di trasmissione di 25 Gbit/s per porta.

La nuova tecnica di misura sviluppata da Agilent è basata sulla correzione della risposta impulsiva del sistema, in sigla SIRC (System Impulse Response Correction) e permette di verificare il funzionamento dei ricevitori ottici multimodo con banda di oltre 25 GHz e monomodo con banda prossima ai 100 GHz.

La prossima generazione di trasmettitori ottici compatibili con le fibre ottico multimodo saranno presto capaci di funzionare con velocità dell'ordine dei 25 Gb/s. I canali di misura ottici degli oscilloscopi non erano in grado di offire finora la banda e l'accuratezza necessarie per analisi di questo tipo di forme d'onda.

Con la nuova tecnica SIRC, ora Agilent offre una modalità di calibrazione avanzata che amplia la larghezza di banda dell'oscilloscopio 86105D da 20 GHz a oltre 25 GHz.

La tecnica SIRC permette anche di configurare uno strumento 86105D come un ricevitore multimodo di riferimento per l'esecuzione di prove di conformità sia a 25 che 28 Gb/s. L'oscilloscopio 86115D può essere ad esempio usato per costituire il ricevitore di riferimento a quattro porte 4x25 Gb/s per il collaudo di sistemi di trasmissione Ethernet a 100 Gb/s.

PUBBLICITÀ

I ricevitori ottici di riferimento, caratterizzati da una risposta in frequenza definita dai comitati di standardizzazione, sono un elemento essenziale per la definizione di prove di conformità e di interoperabilità tra i vari elementi che costituiscono un sistema di comunicazione.

Una certa deviazione dalla risposta in frequenza standard viene ammessa per facilitare le realizzazione dei ricevitori con un costo ragionevole. Però, la deviazione dalla curva ideale può causare variazioni nei risultati delle misure rilevate da uno strumento. Effettuando l'analisi della risposta impulsiva, si determina con precisione la risposta in frequenza del canale dell'oscilloscopio, mediante la quale lo strumento può correggere le sue rilevazioni e funzionare quindi come se fosse un ricevitore di riferimento ideale.

Utilizzando la calibrazione SIRC, un oscilloscopio Agilent della serie 86100D può correggere in tempo reale i dati grezzi acquisiti e riprodurre la forma d'onda come se fosse stata acquista da unno strumento caratterizzato da una risposta in frequenza ideale.

Una delle caratteristiche particolari e importanti della nuova tecnica di calibrazione messa a punto da Agilent è che vengono accuratemente preservate le caratteristiche della componenti casuali dei segnali, come il jitter e il rumore, che con tecniche di elaborazione standard verrebbero incece filtrate in modo non corretto.

Fiere e Seminari

Nuovi Prodotti