www.strumentazioneelettronica.it

resultsUrl="https://www.strumentazioneelettronica.it/risultati-ricerca/"

Secondo una ricerca pubblicata da Frost & Sullivan, ci sono ottime opportunità di crescita per la strumentazione di misura e collaudo in formato modulare.

Nel 2010 valore del mercato mondiale della strumentazione modulare è stato stimato in $524 milioni di dollari, mentre per il 2017 Frost & Sullivan prevede una notevole crescita fino a 1,17 miliardi di dollari.

Lo motivazioni di tale crescita sono identificate prevalentemente nella maggiore attenzione ai costi di collaudo da parte degli utilizzatori, alle sempre maggiori funzionalità degli strumenti di collaudo modulari e dai loro vantaggi rispetto alla strumentazione tradizionale.

Infatti, secondo gli autori della ricerca, in moltissimi settori applicativi, dall'aerospaziale agli elettrodomestici casalinghi, i dispositivi elettronici diventano sempre più complessi, più veloci e più econonomici. La maggior complessità dei prodotti finali, unita all'inserimenti di funzioni di comunicazione a radiofrequenza, impone un ripensamento nelle strategie di collaudo, che favorisce l'adozione di strumenti modulari più flessibili e personalizzabil in base alle proprie esigenze.

L'innovazione in questo settore è molto spinta e i produttori di strumenti di collaudo modulari continuano a potenziare la loro offerta con prodotti tecnologicamente più avanzati, sfruttando i vantaggi offerti della legge di Moore. Ad esempio, un decennio fa i collaudi di apparecchiature RF erano impensabili con strumenti modulari PXI in formato compatto, mentre oggi hanno raggiunto lo stesso livello di prestazioni della strumentazione tradizionale.

PUBBLICITÀ

Sebbene la strumentazione modulare offra numerosi vantaggi, i costruttori di sistemi elettronici convertiranno molto gradualmente i loro tradizionali sistemi di collaudo realizzati assemblando più strumenti autonomi in un rack (rack-and-stack), visto che si tratta di un approccio ben consolidato e di semplice uso per tutti i tecnici.

Un altro fattore che può rallentare la migrazione dei sistemi di collaudo verso l'approccio modulare è paraddossalmente la vastità della scelta di soluzioni disponibili sul mercato. I prodotti tradizionali di tipo chiuso erano più semplici da comprendere e confrontare. Nel 2010, Frost & Sullivan ha stimato che gli strumenti tradizionali valevano circa l'85% del mercato della strumentazione generale. Sebbene la quota sia in declino, la strumentazione tradizionale manterrà il suo ruolo di soluzione dominante nei prossimi cinque anni.

Però, la necessità di maggiore automazione, l'aumento di complessità dei prodotti da collaudo e il sempre più rapido e imprevedibile ciclo di progettazione e sviluppo sposterà nel tempo il bilancio a favore dalle strumentazione modulare.