www.strumentazioneelettronica.it

resultsUrl="https://www.strumentazioneelettronica.it/risultati-ricerca/"

Nigel BrownNigel Brown, CEO di Microlease, l’organizzazione specializzata in noleggio, leasing e gestione dellain strumentazione di test, spiega come l’adozione di un approccio semplificato all’acquisizione e alla gestione delle risorse nel campo aerospaziale e militare può aiutare a ottenere il massimo dalla strumentazione di test ad alto valore.

Gli effetti dei tagli fiscali e i cambiamenti di strategia a livello statale, nazionale ed europeo si sono fatti sentire lasciando l’industria aerospaziale e militare a fronteggiare condizioni operative molto avverse negli anni a venire. Diversamente da altri settori, questo opera sui tempi lunghi e sulla necessità di sostenere grandi operazioni militari, e quindi gli effetti della crisi economica cominciano solo ora a farsi sentire.

Durante questo periodo d’incertezza per il settore, ottimizzare le risorse diventa inevitabilmente ancora più fondamentale. In questo modo, beni fisici quali gli strumenti di test possono – e devono – essere valutati in base a come vengono ottenuti, gestiti e utilizzati. Invece dell’acquisto della strumentazione in proprio, la maggiore flessibilità che il noleggio delle risorse offre può essere di grande vantaggio se un progetto cambia o giunge a conclusione.

La strumentazione elettronica di misura e test generalmente costituisce una grossa parte di molti progetti e, per questa ragione, il noleggio o il leasing sono spesso delle buone scelte per consentire alle organizzazioni di disporre della strumentazione più adatta – senza esborsi di capitale e assunzione dei costi associati di manutenzione e calibrazione.

Ciò è particolarmente importante in campo aerospaziale e militare, dove i contratti richiedono prove tangibili della calibrazione regolare della strumentazione, imponendo spesso una tracciabilità degli strumenti di test durante l’intera durata di un progetto.

PUBBLICITÀ

Poiché l’utilizzo è potenzialmente a lungo termine, molti utenti aerospaziali e militari prediligono soluzioni di leasing per l’acquisto e la manutenzione della strumentazione usata per supportare progetti incentrati sulla produzione di satelliti, dispositivi di difesa chiave, missili, armamenti, radar o sistemi elettronici associati.

Dal punto di vista finanziario, accedere alla strumentazione contabilizzando gli esborsi fra i costi di esercizio invece che in conto capitale vuol dire effettuare piccoli pagamenti regolari nel tempo anziché un grosso pagamento unico – e questo permetterà di equilibrare i saldi dei flussi di cassa.

Allorché l’arretrato di ordini che le aziende devono evadere arriva al termine, e i progetti a lungo termine diventano sempre meno, il numero di progetti di più breve durata che vengono intrapresi sembra destinato ad aumentare, rendendo questa maggiore libertà finanziaria e il controllo delle risorse due aspetti sempre più cruciali. Inoltre, le opportunità che si presentano nei mercati emergenti che alimenteranno la crescita possono essere valutate e controllate al meglio seguendo questa metodologia.

Un altro modo con cui le grandi organizzazioni in particolare possono anche lavorare per semplificare le operazioni è attraverso la gestione efficace delle risorse. Quando volumi enormi di apparecchiature sono dislocati in più siti, questo approccio può migliorare la gestione e l’utilizzo della strumentazione esistente, in particolare di strumenti di test RF ad alto valore quali analizzatori di spettro e generatori e analizzatori di segnale.

Le recenti notizie di stampa confermate da organismi di controllo e riportate dalla BBC che il Ministero della Difesa aveva perso traccia di asset per 6,3 miliardi di sterline è un buon esempio dell’importanza della gestione dell’inventario. Decisioni chiave, ad esempio su se la gestione delle risorse deve essere mantenuta all’interno dell’azienda o meno e quali sistemi e competenze sono necessarie, devono anche essere valutate.

La strumentazione RF in particolare può avere un valore residuo significativo a lungo termine; vale a dire che, quando i progetti giungono a conclusione, può essere possibile liberare valore dalla strumentazione posseduta collaborando con un partner specializzato come Microlease e reinvestirlo in nuova strumentazione o nuovi noleggi.

La gestione delle risorse improntata alle migliori pratiche dovrebbe essere basata su strategie ponderate per acquistare strumenti, ottimizzandone l’uso, la gestione e la manutenzione – oltre che per disfarsi delle risorse quando non sono più utili. Adottare una combinazione di tutte queste misure può fare un’enorme differenza per un’organizzazione, sia in termini di ritorno sull’investimento che, in maniera cruciale, di competitività.

In anni recenti, molti grandi operatori del settore si sono anche orientati verso soluzioni finanziarie per aiutare a semplificare finanziariamente i processi di approvvigionamento e utilizzo della strumentazione.

Uno dei maggiori produttori di satelliti, ad esempio, identificò i vantaggi di un approccio finanziario alternativo al proprio requisito di strumentazione di test per un importante progetto. L’organizzazione che lo identificò aveva esigenze molto ampie di strumentazione di test per completare il progetto rispetto al budget degli investimenti di capitali e riuscì ad assicurarsi un investimento in strumentazione pari a 1,5 milioni di sterline senza dover trovare i capitali necessari, obiettivo raggiunto approfittando di un’opzione finanziaria e utilizzando una soluzione di leasing operativo a lungo termine.

Non tutte le società della catena di fornitura stanno, comunque, approfittando di queste opzioni – anche se sono probabilmente proprio quelle che trarrebbero il massimo vantaggio da esse. Anche se le attività di test e misura assorbono solo una parte dei costi totali di un progetto aerospaziale o militare, nella situazione attuale è più importante che mai individuare e sfruttare tutti i potenziali benefici finanziari e tecnici.

 

Fiere e Seminari