www.strumentazioneelettronica.it

resultsUrl="https://www.strumentazioneelettronica.it/risultati-ricerca/"

1004_Agilent_90000_serie_x_13_ps_Fall_Time32 GHz di larghezza di banda. Basterebbe questo numero per qualificare il nuovo oscilloscopio digitale in tempo reale Agilent 90000 X come il più veloce del mondo.

Ma si tratta di molto di più di un pur importante record di velocità. Per la prima volta Agilent ha utilizzato in un prodotto commerciale una nuova tecnologia di realizzazione dei circuiti di ingresso basata su un processo in fosfuro di indio (InP), che permette di ottenere prestazioni di velocità e rumore molto migliori rispetto a chip in silicio o in arseniuro di gallio.

Il primo risultato è una nuova famiglia di oscilloscopi che raggiunge una ‘vera’ banda passante analogica fino a 32 GHz senza l’utilizzo di tecniche DSP o di altri artifici di elaborazione, circa il doppio rispetto a quanto consentito prima dagli strumenti più veloci sul mercato.

I dieci nuovi modelli di oscilloscopi che fanno parte della nuova famiglia Agilent serie 90000 X hanno una larghezza di banda, aggiornabile nel tempo, compresa tra 16 GHz e 32 GHz e offrono il più basso livello di rumore e jitter tra gli strumenti disponibili sul mercato garantendo un’eccezionale accuratezza delle misure.

La frequenza di campionamento è di 80 Gs/s su 2 canali e di 40 Gs/s su 4 canali, mentre la capacità di memoria parte da una configurazione base di 10 Mpunti per arrivare all’impressionante valore massimo di 2 Gpunti.

Come ci ha spiegato uno dei progettisti del nuovo oscilloscopio, Lewis Dove:

Agilent ha investito in un particolare processo produttivo di circuiti integrati in fosfuro di indio (InP) che permette di ottenere elevate frequenze di taglio dei transistor insieme ai più bassi livelli di rumore e jitter possibili.

Modulo MultiChip con componenti in fosfuro di indio (InP)Una particolare tecnologia di incapsulamento personalizzata basata sul nitruro di alluminio ha permesso di combinare cinque chip in fosfuro di indio nel modulo multi-chip che costituisce il circuito di ingresso, il quale adotta tecnologie di schermatura del rumore e dissipazione del calore davvero uniche.

Questa tecnologia rivoluzionaria permette ai nuovi oscilloscopi Infiniium serie 90000 X di raggiungere una vera larghezza di banda analogica hardware di 32 GHz e caratteristiche di rumore straordinarie, dell’ordine dei 2 mV a 32 GHz per impostazioni dell’asse verticale a 50 mV/div e dell’ordine di 1 mV per impostazioni dell’asse verticale a 10 mV/div.

Caratteristiche di rumore e jitter sono notevolmente superiori proprio perché in questa nuova serie abbiamo in circuito di ingresso con vera banda analogica fino a 32 GHz, senza gli artifici matematici che sono usati nelle generazioni precedenti dei prodotti, che permettono sì di estendere artificialmente la banda oltre i 16 GHz permessi dai chip commerciali, ma penalizzando le prestazioni di rumore e jitter alle frequenze più elevate.

Sonde fino a 30 GHz

Il sistema di sonde della serie InfiniiMax III che accompagna i nuovi oscilloscopi 90000 X permette di navigare tra i segnali fino a 30 GHz con una gamma di accessori di vario tipo.

Sono disponibili sonde saldabili e con puntali con banda passante fino a 30 GHz, adattatori di impedenza, sonde a punte intercambiabili a forza di inserzione nulla (ZIF) e accessori vari progettati specificatamente per le esigenze di misura e analisi ad altissima velocità.

Inoltre, come tutti gli altri oscilloscopi Agilent Infiniium, anche per i nuovi modelli della serie 90000 X sono disponibili più di 40 pacchetti applicativi di misura specializzati, tra cui jitter, trigger, misura, analisi e suite di collaudo complete per le prove di certificazione per vari tipi di bus, come USB, SAS, PCI Express e tanti altri.

I prezzi, a partire da circa € 90.000 per la versione base da 16 GHz.

Commenti   

0 #1 Christian Schuster 2010-04-29 09:45
Sono curioso di vedere la velocità di questo strumento nel gestire/elabora re acquisizioni di 2 Gpts in tempi ragionevoli.
Personalmente uso già la serie 90000 da circa 9-10 mesi e con memoria inferiori a 1 Gpts è lentissima. Il fatto che parta da 10 Mpts come memoria base non mi da tante speranze in tal senso. Saluti
Citazione

Fiere e Seminari

Nuovi Prodotti