www.strumentazioneelettronica.it

resultsUrl="https://www.strumentazioneelettronica.it/risultati-ricerca/"

Occupazione banda VHFElectroSense è una piattaforma di libero utilizzo basata sul crowdsensing per monitorare in tutto il mondo il vero utilizzo dello spettro radioelettrico tramite una rete diffusa di sensori a basso costo.

Tutti possono contribuire all'iniziativa ElectroSense installando un sensore, così come tutti possono liberamente accedere ai dati di misura.

Grazie al crowdsensing, si aprono nuovi scenari per il monitoraggio dello spettro su larga scala, sia per applicazioni di ricerca scientifica, sia per lo sviluppo di applicazioni e servizi commerciali.

Monitoraggio occupazione banda aeronauticaL'idea di fondo di ElectroSense è quella di conoscere meglio, e diffondere tale conoscenza, come viene effettivamente utilizzato lo spettro radioelettrico. Così come oggi è normale poter accedere quasi in tempo reale alle informazioni meteorologiche e climatiche, allo stesso modo grazie a ElectroSense si potrebbe avere un'immagine dettagliate dell'utilizzo dei canali radio sul territorio.

La piattaforma ElectroSense prevede l'installazione sul territorio di sensori a basso costo (a partire dai più economici ricevitori radio su chiavetta USB) che inviano via internet i risultati delle misure a un sistema di archiviazione ed elaborazione cloud in grado di visualizzare i risultati in forma grafica e tabellare relativi all'occupazione dello spettro.

PUBBLICITÀ

Attraverso il sistema di visualizzazione interattivo presente sul sito di ElectrosSense, è possibile ad esempio visualizzare gli spettrogrammi relativi alle misure effettuate da ciascun sensore in rete nella porzione di spettro che interessa, occupare ottenere un grafico del tasso di occupazione di un determinato canale radio.

Inoltre, i risultati delle misure sono fruibili anche delle API pubbliche, così da poter favorire la nascita e lo sviluppo di ulteriori applicazioni  a partire dai dati di monitoraggio messi a disposizione da ElectroSense.

I sensori sul territorio permettono di acquisire due tipologie di dati: la densità spettrale di potenza del segnale captato e i campioni grezzi delle componenti I e Q del segnale ricevuto.

Si tratta di due tipologie di misure con caratteristiche diverse per volumi di dati acquisiti e da trasmettere. Se per la densità spettrale di potenza si può ipotizzare un flusso di dati continuativo dell'ordine delle decine di kb/s, per i dati I/Q servono quantomeno flussi di decine di Mb/s.

Inoltre, sono molto diversi i requisiti di privacy delle due tipologie di dati. Infatti, ElectroSense prevede la condivisione libera dei dati sulla densità spettrale di potenza, mentre i flussi di dati I/Q hanno un accesso ristretto e vengono archiviati sul cloud solamente per lo stretto dempo necessario alla loro elaborazione autorizzata da chi li ha caricati.

Kit sensore ElectroSense con antenna a dipoloA livello hardware, il sensore può essere davvero molto economico. Infatti, basta anche un ricevitore SDR su chiavetta abbinato a una scheda Raspberry PI per costruire la stazione ricevente di base. ElectroSense ha inoltre sviluppato delle schede per estendere la frequenza di lavoro del ricevitore, che vengono messe a disposizione in modalità open hardware.

Se volete sperimentare o partecipare direttamente a questo progetto, al link sottostante trovate tutti i dettagli.

Piattaforma di radiomonitoraggio ElectroSense

Fiere e Seminari