www.strumentazioneelettronica.it

resultsUrl="https://www.strumentazioneelettronica.it/risultati-ricerca/"

Crea AdvantestAdvantest Corporation ha annunciato di aver concluso un accordo per l'acquisizione della società italiana CREA - Collaudi Elettronici Automatizzati.

CREA è un importante fornitore di sistemi di test per semiconduttori di potenza. I suoi prodotti sono utilizzati per verificare qualunque tipo di dispositivo di potenza e sono utilizzati dalle aziende di semiconduttori di tutto il mondo.

CREA vanta una pluriennale esperienza nello sviluppo e nella produzione di sistemi di test per semiconduttori di potenza, compresi i più recenti dispositivi in SiC/GaN. Questa acquisizione permetterà ad Advantest di fornire soluzioni di misura e collaudo più ampie a una gamma più vasta di clienti operanti in settori in forte crescita.

Yoshiaki Yoshida, Presidente e CEO di Advantest, ha così commentato: "L'acquisizione di CREA amplierà le nostre soluzioni di misure e collaudo all'interno della catena del valore dei semiconduttori, che sta attraversano una trasformazione, per soddisfare un ventaglio più ampio di esigenze dei clienti. Integrando nel Gruppo Advantest la linea di prodotti, le capacità di sviluppo, l'eccellente base di clienti e l’eccellente team di ricerca e sviluppo di CREA, potremo arricchire il nostro portafoglio di soluzioni di test per semiconduttori di potenza. Poiché si prevede una crescita in futuro del mercato dei dispositivi di potenza, sono inoltre fiducioso che questa acquisizione contribuirà direttamente ai nostri sforzi, e quelli dei nostri clienti, verso il traguardo delle zero emissioni.

CREA, che ha sede a Ciriè, vicino a Torino, diventerà una società interamente controllata da Advantest Europe GmbH, la filiale europea della multinazionale giapponese. Il perfezionamento dell'acquisizione è subordinato alle approvazioni da parte delle autorità competenti.

L’advisor finanziario per questa acquisizione è stato Houlihan Lokey Corporation, mentre i consulenti legali sono stati Nagashima Ohno & Tsunematsu e Pedersoli Studio Legale.