www.strumentazioneelettronica.it

resultsUrl="https://www.strumentazioneelettronica.it/risultati-ricerca/"

Larry DesjardinLarry Desjardin, General Manager Modular Product Operation, spiega le ragioni che hanno spinto Agilent ad ampliare notevolmente la sua gamma di prodotti modulari con tantissimi nuovi prodotti a standard PXI e AXIe.

Desjardin dal 1978 anni si occupa di strumentazione elettronica in Agilent Technologies (in precedenza Hewlett-Packard) e nella sua carriera ha ricevuto numerosi riconoscimenti, in particolare per la sua attività legato alla definizione e allo sviluppo delle tecnologie legate al bus VXI.

Cosa ha spinto Agilent a rinnovare la propria offerta di prodotti modulari?

Bus per strumentazione modulareIl motivo principale è quello di dare ai nostri clienti la massima flessibilità per realizzare il sistema di misura più adatto alla propria applicazione.

La forza di Agilent è quella di disporre di un’enorme patrimonio di conoscenze delle tecniche di misura accumulato in decenni di ricerca avanzata e sviluppo di prodotti e tecnologie legate alla strumentazione.

PUBBLICITÀ

E’ però raro che una singola piattaforma, per esempio uno strumento da banco, oppure un sistema modulare basato su un certo bus sia sempre e comunque la soluzione migliore per il nostro cliente.

Quindi, a partire dalle stesse metodologie di misura, intendiamo offrire la soluzione a un’esigenza nel maggior numero di formati possibili: sistemi autonomi, per bus PCI, distribuiti in rete via LXI, portatili, per bus VXI e così via. In quest’ottica va letto questo fondamentale passo fatto per introdurre quasi una cinquantina di nuovi prodotti modulari per bus PXI e AXIe, che rappresenta il più grande lancio di strumentazione modulare da parte nostra e, credo, dell’intero mercato.

Come mai ci avete messo così tanto a puntare sul bus PXI?

Le tecnologie le avevamo, il mercato ce lo chiedeva e grazie ad un’organizzazione ad hoc abbiamo coordinato le tante competenze presenti nelle nostre divisioni per assemblare un’offerta capace di coprire molte delle applicazioni più importanti per questo tipo di prodotti.

Non ci siamo certo limitati a offrire solo prodotti standard, e anche in questo caso abbiamo dimostrato di poter offrire soluzioni uniche e che permettono ai nostri clienti di realizzare sistemi di misura e collaudo più produttivi.

Può citarci qualche esempio di innovazione?

Sono tantissimi e non bisogna dare nulla per scontato. Anche nella gamme di prodotti apparentemente più semplici, come i telai PXI, abbiamo offerto qualcosa di unico e che sul mercato non c’era: per esempio un telaio da 16 moduli tutti e quanti ibridi, cioè in grado di ospitare sia moduli PCI che moduli PCIe, un prodotto che alcuni ritenevano non realizzabile.

L’analizzatore di segnali vettoriali a microonde PXI è un altro esempio di prodotto unico sul mercato, così come lo sono le nostre nuove proposte per il bus AXIe.

Serve davvero un nuovo bus per strumentazione modulare come AXIe?

AXIe permette di realizzare soluzioni avanzate in forma molto compatta che permettono di realizzare in formato estremamente più compatto sistemi di collaudo automatico. Si tratta dell’erede naturale delle soluzioni VXI, a sua tempo realizzate come estensione del bus VME introducendo funzioni specifiche orientate alla strumentazione. Allo stesso modo oggi AXIe aggiunge alcune funzionalità indispensabili alla strumentazione a dei bus moderni bus standard che permetteranno di anche affrontare le applicazioni più complesse di nuova generazione.

A che tipi di applicazioni vi rivolgete con la vostra strumentazione modulare?

I campi di applicazioni sono tantissimi, a partire dal settore della difesa e delle comunicazioni wireless, ma ci sono numerose opportunità anche per il collaudo dei sistemi elettronici utilizzati in ambito automobilistico e nel collaudo di sistemi elettronici digitali in genere.

Le soluzioni modulari sono sempre legate a degli applicativi software. Voi quali proponete?

Software per strumentazione modulareLasciamo la massima libertà ai nostri clienti. Il nostro obiettivo è far lavorare i nostri strumenti e telaio con il software di tutti supportando la totale compatibilità sia con gli ambienti di sviluppo quali Visual Studio o LabVIEW, sia con tutto il resto dell’ecosistema compatibile con gli standard PXI e AXIe.

Inoltre, per chi desidera sfruttare la nostra competenza nella soluzione delle principali problematiche di misura, mettiamo a disposizione dei pacchetti applicativi flessibili e pronti all’uso.

Fiere e Seminari