www.strumentazioneelettronica.it

resultsUrl="https://www.strumentazioneelettronica.it/risultati-ricerca/"

Generatore di impulsi Tektronix 2601B-PULSE System SourceMeterUna nuova tecnologia brevettata da Tektronix con il nome di PulseMeter permette di generare impulsi di corrente di brevissima durata (10 μs) fino a 10 A e 10 V, che minimizzano il riscaldamento per effetto Joule durante le misure di caratterizzazione dei laser VCSEL, ad esempio quelli utilizzzati nei sensori LIDAR per applicazioni automobilsitiche.

ll nuovo 2601B-PULSE System SourceMeter è uno strumento che integra al suo interno un generatore di impulsi ad alta velocità con un'unità di alimentazione e misura (SMU, Source Measure Unit) per il collaudo parametrico.

Tektronix 2601B SMULa tecnologia PulseMeter permette di fornire impulsi di corrente estremamente brevi, fino a soli 10 μs di durata, per un valore di corrente di 10 A e 10 V di tensione, senza alcuna necessità di effettuare operazioni di adattamento dell'impedenza d’uscita manuali. Infatti, il sistema è in grado di effettuare un adattamento di impedenza automatico per carichi induttivi fino a 3 μH.

Si tratta di una funzionalità estremamente importante ad esempio nel test di dispositivi ottici,  in quanto consente di minimizzare problemi di autoriscaldamente, un fenomeno altamente critico che non solo è spesso responsabile di errori nella misura, ma che addirittura può portare al danneggiamento del sistema di test.

Lo strumento 2601B-PULSE di Tektronix integra una SMU con le stesse specifiche del modello Keithley 2601B (40 V, 3 A DC, impulsi 10 A). Contemporanamente, Tektronix ha anche rilasciato una nuova versione (2.3) del suo software Kickstart per il controllo remoto degli strumenti da PC, e in particolare di questo nuovo generatore di impulsi.

Una soluzione rivolta al mercato dei LIDAR

Il nuovo strumento 2601B-PULSE System SourceMeter è stato sviluppato da Tektronix con l’intento di risolvere le criticità legate al test dei componenti VCSEL (Vertical-Cavity Surface-Emitting Laser) impiegati nelle applicazioni LIDAR.

Il generatore si presta perfettamente anche per la caretterizzazione dei LED, dei dispositivi a semiconduttore in generale, per il test di sistemi elettronici di potenza e per effettuare le prove di protezione da sovratensioni/sovracorrenti.

Integrando un digititalizzatore da 18 bit con campionamento a 1 MS/s, lo strumento consente di misurare contemporaneamente la tensione e la corrente degli impulsi erogati, senza la necessità di affiancare uno strumento aggiuntivo.

A differenza delle soluzioni tradizionali, la tecnologia brevettata “PULSE control loop” non richiede che l’impulso venga adattato manualmente al carico, ma gli eventuali overshoot e undershoot o fenomeni di ringing sugli impulsi vengono rimossi da un sistema automatico che supporta carichi induttivi fino a 3 μH.

Il funzionamento automatico è garantito su un intervallo di durata degli impulsi da 10 μs a 500 μs e correnti fino a 10 A, con la capacità di ottenere impulsi estremamente accurati, con tempi di salita ultrarapidi e con un'elevata integrità del segnale.