www.strumentazioneelettronica.it

resultsUrl="https://www.strumentazioneelettronica.it/risultati-ricerca/"

Sensore di corrente Lem IN200Lem ha presentato il suo nuovo sensore di corrente IN 200, un dispositivo di alta precisione particolarmente adatto per essere utilizzato in applicazioni particolarmente esigenti, come le apparecchiature di misura e collaudo per analizzare l'efficienza degli inverter montati su veicoli elettrici ibridi (HEV) e veicoli elettrici (EV).

Il sensore di corrente IN 200, grazie a un nuovo tipo di tecnologia digitale, offre miglioramenti significativi delle prestazioni rispetto ai tradizionali trasduttori fluxgate, in particolare in termini di linearità, offset e immunità al rumore.

Il nuovo sensore di corrente IN 200 offre livelli di linearità e offset elettrico molto significativi. Infatti, sebbene la scheda tecnica del sensore IN 200 specifichi rispettivamente 0,6 parti per milione e un massimo di 10 ppm, i test interni effettuati da Lem hanno dimostrato che il sensore può raggiungere una linearità inferiore a 0,5 ppm e un offset di ±5 ppm, rispetto ai ±20-25 ppm tipici di altri sensori attualmente sul mercato .

Montando questo nuovo trasduttore di corrente sui banchi di prova automobilistici, i costruttori non solo saranno in grado di migliorare l'efficienza nei test degli inverter e convalidare i loro livelli di prestazioni attraverso l'accesso a dati più accurati ma a loro volta, poiché gli inverter ridurranno le perdite di potenza, i progettisti avranno il potenziale per affrontare il problema dell’"ansia da autonomia" consentendo cioè ai veicoli elettrici di andare oltre quanto è attualmente possibile.

Sensore Lem IN200Il sensore IN 200 completa la famiglia di sensori High Precision di Lem, che ora copre un intervallo di correnti da 100 A a 2000 A. Lo stesso sensore IN 200 è in realtà costituito da tre modelli in grado di abbinare correnti nominali di 100 A, 200 A e 400 A.

Lem ha scelto di passare dalla dipendenza dai circuiti analogici alla tecnologia di integrazione digitale. Per raggiungere i livelli sempre più elevati di precisione richiesti dal mercato, infatti, Lem sta reinventando la tecnologia fluxgate.

Tradizionalmente, sarebbero stati necessari molti circuiti analogici per annullare il rumore e altri impatti derivanti dall'avere diverse bobine fluxgate, mentre la soluzione innovativa sviluppata da Lem consente di ridurre sostanzialmente il numero di circuiti analogici all'interno del trasduttore attraverso le tecniche di integrazione nel dominio digitale.

Elaborando il segnale digitalmente, il nuovo sensore offre una gamma più ampia di funzionalità, tra cui la compensazione del ripple, il rilevamento delle seconde armoniche e l'eccitazione del regolatore di tensione.

La tecnologia digitale utilizzata nel sensore garantisce l'immunità agli effetti della temperatura, alle interferenze e alle variazioni della tensione di alimentazione, mentre il suo alloggiamento metallico di alta qualità (i modelli precedenti utilizzavano un involucro di plastica) migliora l'immunità dalle interferenze elettromagnetiche, riduce la deriva termica e consente il funzionamento ad alta precisione in un intervallo di temperatura esteso (-40°C a +85°C).

Altre caratteristiche significative del sensore IN 200 sono una larghezza di banda di frequenza molto ampia, dalla continua a 1,1 MHz (-3 dB), un design compatto con un'apertura di 28 mm per far passare cavi e blindosbarra, oltre alla disponibilità di un indicatore di stato ausiliario per segnalare le condizioni del trasduttore.