www.strumentazioneelettronica.it

resultsUrl="https://www.strumentazioneelettronica.it/risultati-ricerca/"

OTDR Yokogawa AQ1210DYokogawa ha presentato il suo nuovo OTDR adatto a localizzare guasti e caratterizzare in collegamenti in fibra ottica, sia di tipo monomodale (SMF), sia di tipo multimodale (MMF).

La compatibilità con le emissioni su 4 lunghezze d'onda permette agli installatori e manutentori delle reti in fibra ottica di poter intervenire su qualunque tipo di impianto utilizzando un solo strumento commercializzato ad un prezzo conveniente.

Il nuovo OTDR AQ1210D fa parte delle serie di strumenti compatti AQ1210 di Yokogawa e permette di effettuare misure su quattro lunghezze d'onda:1310/1550 nm (SMF) e 850/1300 nm (MMF).

OTDR YokogawaCome gli altri strumenti della stessa famiglia, il modello AQ1210D è un riflettometro ottico intelligente e multi, portatile e completo che offre numerose funzionalità di misura in un pacchetto compatto e leggero. In particolare, il nuovo modello è stato sviluppato per offrire prestazioni adatte sia per fibre multimodo che per monomodo.

A  esempio, la gamma dinamica per le misure su fibre SMF di 37/35 dB è ottimale per verificare i collegamenti intra-edificio e a corto raggio che si incontrano tipicamente nelle reti ottiche FTTB, nei collegamenti ottici punto-punto e nelle interconnessioni di datacenter (DCI).

La gamma di 25/27 dB per le misure su fibre MMF è invece molto adatta alle misure su reti all'interno degli edifici che utilizzano LAN, rete private, reti aziendali, campus e datacenter cablati in fibra ottica.

Altre caratteristiche importanti riguardano la zona morta per eventi brevi (MMF 0,5 m) e la zona morta di attenuazione (MMF 2,5 m), molto utili per identificare e separare i connettori di cavi in fibra di breve lunghezza utilizzati comunemente nelle reti MMF all'interno degli edifici.

Il riflettometro ottico Yokogawa AQ1210D OTDR è dotato di un display da 5,7 pollici e pesa circa 1 kg.

Il suo involucro robusto lo rende adatto anche all'utilizzo in cantiere, facilitando le attività di verifica dei collegamenti in fibre e la localizzazione delle rotture dei cavo. Lo strumento può essere usato anche per identificare i punti di alta perdita, alta riflettanza, perdita da punto a punto e ORL (perdita di ritorno ottico).