www.strumentazioneelettronica.it

resultsUrl="https://www.strumentazioneelettronica.it/risultati-ricerca/"

Sistema di test per reti 100GbE Keysight UHD100T32Per effettuare prove di carico sui data center più potenti che utilizzano le connessioni di rete più veloci servono generatori di traffico ad alte prestazioni capaci di stimolare gli apparati a piena velocità.

Il sistema di test UHD100T32 100 Gigabit Ethernet (GE) di Keysight Technologies nasce proprio per assicurare che le infrastrutture di calcolo e comunicazione riescano a funzionare secondo le specifiche di qualità previste.

Prove di carico su interfacce di reteSi tratta di un'apparecchiatura di prova per validare le prestazioni delle interfacce di rete 100GE utilizzate dai fornitori di servizi cloud e di servizi di telecomunicazione per far fronte al costante incremento della banda richiesta dalle applicazioni informatiche e di streaming dei dati.

Il nuovo sistema di test UHD100T32 è stato sviluppato in collaborazione con Barefoot Networks, un'azienda controllata da Intel, per rispondere specificatamente alle esigenze di chi gestisce le infrastrutture di rete e di elaborazione dati di ultima generazione.

Realizzato in un formato rack compatto di altezza 1U, ha una capacità di generazione di traffico aggregato di ben 3,2 Tbps, veicolato tramite 32 porte 100GE con transceiver QSFP28 che permettono di validare e caratterizzare ance i può potenti di dispositivi di rete e di elaborazione presenti nei data center e nelle infrastrutture cloud.

PUBBLICITÀ

Il generatore di traffico permette anche di gestire i test di comparazione secondo lo standard RFC 2544 per effettuare attività di benchmarking misurando velocità effettiva di trasmissione dati e latenza.

È possibile anche attivare i protocolli di routing OSPF (Open Shortest Path First), BGP (Border Gateway Protocol) e IS-IS (Intermediate System to Intermediate System) onde emulare il funzionamento reale delle reti.

Lo strumento viene utilizzato tramite un'interfaccia di comando e controllo via web e può essere programmato da remoto tramite un'API che sfrutta i moderni protocolli REST  (Representational State Transfer) di semplice utilizzo per realizzare sistemi di collaudo automatico.

Fiere e Seminari

Nuovi Prodotti