www.strumentazioneelettronica.it

resultsUrl="https://www.strumentazioneelettronica.it/risultati-ricerca/"

Austin Monthly August 2016Sono passati 4 anni dall'ultima volta che avevo partecipato a NIWeek. Nel frattempo la popolazione di Austin, capitale del Texas e della strumentazione modulare, è ulteriormente cresciuta di oltre il 10%, a conferma della vitalità di questa città tradizionalmente progressista al centro di uno degli stati più conservatori d’America.

Molte cose non sono cambiate. Gli oltre 1,5 milioni di pipistrelli che soggiornano sotto le arcate del Congress Bridge (la più grande colonia urbana del pianeta) ad ogni tramonto continuano ad oscurare il cielo per la meraviglia dei turisti. Il caldo è sempre notevole (dai 35° C in su). I cappelli texani si vedono ancora in giro, e non sono certo indossati solo dai turisti.

La celeberrima (almeno qui) Sesta Strada, invece, tragicamente da l’altro ieri non è più la stessa. Meta dello struscio serale di nativi e visitatori, ha pagato nel weekend che precede NIWeek il suo tributo alla follia che imperversa in questa estate 2016. 1 morto e 4 feriti causati da un killer solitario che ha sparato in mezzo alla folla per futili motivi.

NIWeek 2016: novità in arrivo?

Cerchiamo di non pensarci e concentriamoci sulla strumentazione modulare. Cosa ci si può aspettare da questi 3 giorni di manifestazione? Una nuova versione di LabVIEW? Questo è poco ma è sicuro. Qualche prodotto rivoluzionario? Chissà, lo scopriremo presto. Tanti visitatori estremamente motivati nell'informarsi? È pressoché certo.

E io cosa mi aspetto? Di sicuro di imparare qualcosa. Nonostante un mondo sempre più a base di "virtuale", l’opportunità di sentirsi spiegare dal vivo dai protagonisti le loro idee, percepire il loro entusiasmo e la passione per il loro lavoro per me ha ancora un grande valore.

Inoltre, le sessioni di apertura giornaliere (in inglese e in milanese moderno chiamate “keynote”) hanno la struttura e le caratteristiche di un vero e proprio spettacolo, a cui è difficile resistere. Troppo marketing? Americanate? Forse, ma è difficile che anche ai più scafati e cinici non scappi qualche “wow” di meraviglia.

Nei prossimi giorni le mie prime impressioni a caldo su quel che succede qui, rimandando gli approfondimenti tecnici sulle novità tecnologiche e di prodotto a dopo le ferie.

Oggi si è cominciato con il tradizionale “antipasto” della manifestazione dedicato al settore accademico.

Sul palco tanti ricercatori e docenti si sono alternati nel promuovere “Il Verbo”: gli studenti vanno messi nelle condizioni di accelerare la capacità di trasformare le idee in realtà.

Per far ciò la ricetta proposta da National Instruments è basata sulla centralità del software (meglio se LabVIEW) e sulla possibilità di poter condividere idee e metodologie didattiche che possano attingere all'ampio catalogo di prodotti e soluzioni sviluppate dalle numerose aziende partner.

Da europeo fa piacere osservare che in una delle molte iniziative organizzata da National Instruments per favorire la partecipazione degli studenti, la gara Student Design Contest, ben 8 dei 10 finalisti provengano da università europee.

Da europeo osservo invece con spavento che dalla prossima settimana gli studenti dell’Università del Texas potranno cominciare a frequentare legalmente aule e laboratori armati a piacere! Difficile da comprendere, ma questa è l’America.

A domani.


Photo Credits:www.austinmonthly.com

Disclaimer: National Instruments mi ha gentilmente offerto (grazie) viaggio, vitto e alloggio per partecipare a NIWeek. Mi sembra corretto che voi lettori lo sappiate.

Fiere e Seminari

Nuovi Prodotti